giovedì 31 dicembre 2009

bun in, bun an, dàm al cap ad l’an

Una antica tradizione del Capodanno, oggi caduta in disuso, vedeva, almeno nelle mie zone d’origine, i maschi del paese (i fanciulli in particolare) andare in visita ad ogni casa. Ripetendo questo augurio per averne in cambio qualche soldino o dolcetto…

Bella tradizione anche se assai maschilista dato che si pensava che fosse di malaugurio ricevere come prima visita dell’anno una femmina.

Ma anche se mi ritengo una miscredente di natura purtroppo il buon sangue non mente e, ancora oggi, la prima telefonata a cui rispondo in primo giorno dell’anno dev’essere effettua da un maschietto ;) (non parlo della visita.. )

Devo dire che ogni capodanno mi torna alla mente la mia infanzia, la nostra via piena di giovani fanciulli che girovagavano a suonare i campanelli con la manina a conca pronta ad accogliere la monetina… che invidia!!! io che naturalmente ero una maschiaccio bello e buono non potevo fare il bun in bun an!!! :( e nemmeno il chierichetto!!!! maschilisti!! eheh

 

Comunque, siamo ancora per qualche ora nel 2009 e, in questo attimo di pace penso all’anno che sta per finire.. un anno impegnativo, tante novità, casa nuova, asilo x le pine.. tanti eventi positivi e anche molti negativi.

Come è naturale che sia, alcune persone si sono perse x strada.. magari le ritroverò ma non me ne faccio un problema, insomma la vita è anche questo, essere amici e poi perdersi piano piano.. e magari ritrovarsi e via così, di contrapposto sono state molte le persone che sono entrate nella mia e nelle nostre vite, alcune molto positive, persone che ci volevano adesso.

Sono feilce di essere parte di un gruppo, quello dei GT, gruppo fondato un’enorme volontà e collaborazione, su un obiettivo che accomune veramente tante esseri umani che x la maggiore non si sono mai visti ma si sentono col cuore vicini gli uni agli altri.

Sono felice di essere parte di una associazione, di essere collega di quelle mamme e di quei papà (vi voglio bene!!), di aver lottato e condiviso con loro molto in questo 2009. Condivisione che continuerà nel prossimo anno sempre con grande intensità.

Sono grata a quegli amici che si sono fatti sentire nonostante io non li chiamassi mai, che con insistenza hanno bussato alla mia porta e che mi hanno veramente portato gioia, grazie perchè ci siete.

 

cosa augurare per il 2010… Ovvio, pur essendo un’utopia, auguro a tutti un bene immenso.. ma davvero con il cuore a tutti (me compresa) auspico  la possibilità di crescere (dentro non fuori!!), di avere sempre la forza di lottare x cambiare o almeno cercare di cambiare quello che non va, insomma di trovare il proprio benessere e di circondarsi delle persone giuste. Poche ma buone!

 

Buon anno a tutti!

Anna

1 commento:

  1. auguri di cuore anche a voi :)
    mamma al quadrato

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails